Dopo il fortunato esordio con tre sold out al Teatro Paisiello di Lecce e numerose repliche serali e matinée riservati alle scuole nel corso delle ultime due settimane, prosegue in giro per la Puglia la tournée dello spettacolo Il Misantropo di Molière di Factory Compagnia Transadriatica.

L’ultima creazione della compagnia salentina, in coproduzione con Accademia Perduta Romagna Teatri, firmata dal regista leccese Tonio de Nitto, su traduzione e adattamento di Francesco Niccolini, sarà mercoledì 21 e giovedì 22 febbraio (ore 21 – 0994725780) al Teatro Tatà di Taranto e venerdì 23 febbraio (ore 21 – info 0833916223) al Teatro Fasano di Taviano, in provincia di Lecce.

Molière era il mago del teatro comico e burlesco, ma avrebbe voluto essere un grande tragediografo: questa capolavoro fuori dal tempo è una storia così tragica da diventar ridicola. Il protagonista Alceste è un intransigente idealista, che pretende di comportarsi senza ipocrisie e senza piegarsi a compromessi, incapace di conciliare i propri principi etici con le consuetudini sociali. In scena Ippolito Chiarello (Alceste, amante di Célimène), Angela De Gaetano (Célimène, amante di Alceste), Franco Ferrante (Oronte, amante di Célimène), Sara Bevilacqua (Arsinoè, amica di Célimène), Luca Pastore (Filinto, amico di Alceste), Dario Cadei (Clitrandro, il marchese), Fabio Tinella (Acaste, il marchese) e Ilaria Carlucci (Eliante, cugina di Célimène).

Post correlati