Venerdì 4 ottobre alle ore 19 nella sede del Laboratorio Urbano di Bisceglie, al secondo piano di Palazzo Tupputi, in via Cardinale Dell’Olio, si terrà l’inaugurazione della mostra fotografica “Con Lievi Mani”, un progetto dell’artista Vanna Carlucci, a cura di Alessandro de Leo, inserito nel programma della settima edizione della Rassegna di Suoni e Immagini Sonimage e promossa dal Cineclub Canudo.

La mostra pone l’attenzione sulle mani e il loro raccontare sensazioni, emozioni, ricordi. «Le sue mani rendono lievi oggetti carichi di peso, come l’ombra che insegue e che ci abita tutti, come il filo del proprio destino, i ricordi contenuti in una foglia conservata in un libro, l’amore» (A. de Leo). Vanna Carlucci è poeta, fotografa e critico cinematografico. In poesia ha pubblicato Involucri (Lieto Colle ediz. 2017); è presente all’interno dell’antologia poetica L’ovulo cercato (Occhionudo Editore, 2019). A

lcuni componimenti poetici sono stati tradotti in inglese e pubblicati sul Journal of Italian Translation edito dal Dipartimento di Lingua e Letteratura Moderna dell’Università di New York; altri sono stati pubblicati sul quotidiano nazionale italiano la Repubblica e sul suo inserto Robinson e cultura. Ha vinto il contest nazionale letterario “2014 battute per un anno di teatro” indetto dal Teatro Kismet di Bari (2014) partendo da un incipit scritto da Mariangela Gualtieri per l’occasione.

La mostra sarà visitabile dal lunedì al venerdì, dalle ore 18 alle 21, fino al 25 ottobre. L’ingresso è libero.

Post correlati