Il Conservatorio di Musica Tito Schipa di Lecce inaugura l’anno accademico con un concerto, promosso in collaborazione con l’Unicef, dedicato al mondo dell’infanzia e dei giovani. L’Orchestra Sinfonica del Conservatorio, diretta dal Maestro Giovanni Pellegrini, proporrà la Sinfonia dei giocattoli di Haydn, Children’s Corner di Debussy, Pierino e il lupo di Prokofiev con la voce recitante dell’attore Andrea Sirianni che interpreterà anche alcune filastrocche di Gianni Rodari. Tra gli ospiti della serata, condotta dal giornalista Marcello Favale, Gegè Telesforo, Unicef Goodwill Ambassador.

Sabato 3 febbraio (ore 20 – ingresso gratuito su invito) il palco del Teatro Politeama Greco di Lecce ospiterà il concerto di inaugurazione dell’anno accademico 2017/18 del Conservatorio di Musica Tito Schipa di Lecce. Dopo il divertissement su Gioacchino Rossini dello scorso anno, l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio, diretta dal Maestro Giovanni Pellegrini, proporrà For Children. Un concerto, promosso in collaborazione con l’Unicef, dedicato al mondo dell’infanzia e dei giovani. Le cronache raccontano storie di bambini e ragazzi che praticano il bullismo e la violenza nei confronti dei loro simili e non solo. Il Conservatorio vuole lanciare un messaggio contro la violenza in generale e, in particolare, quella praticata dai giovani. Un programma musicale pensato, dunque, per i più piccoli. In scaletta la Sinfonia dei giocattoli, una composizione semplice e di carattere allegro, attribuita a Joseph Haydn; Children’s Corner, una suite per pianoforte di Claude Debussy, composta dal musicista francese nel 1907; Pierino e il lupo, un’opera del compositore russo Sergej Prokofiev eseguita dall’orchestra con la voce recitante dell’attore Andrea Sirianni che, nel corso della serata, interpreterà anche alcune filastrocche di Gianni Rodari.

Teatro Politeama Greco – Via XXV Luglio, Lecce
Ingresso gratuito su invito (fino a esaurimento posti)
da ritirare presso il Conservatorio di Lecce in via Ciardo
Info 0832344267 – 3498422913

Post correlati