Radici del Sud, la manifestazione dedicata ai vini da vitigno autoctono del Meridione,  torna anche quest’anno. Il 10 giugno, dalle 11.00 alle 21.00 al Castello di Sannicandro di Bari (BA), prende il via Il Salone dei vini e degli oli del Sud Italia durante il quale il pubblico potrà degustare le migliori etichette e specialità gastronomiche del Mezzogiorno: oltre 110 le cantine al piano terra con un’area dedicata al food.
Questo appuntamento concluderà ufficialmente la settimana di Radici del Sud, quando alcuni tra i maggiori esperti del settore si incontreranno a Bari per scoprire i prodotti enologici di Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia: giornalisti, wine writer e importatori, suddivisi in quattro commissioni di degustazione, valuteranno gli oltre 300 vini in concorso e decreteranno i vincitori dell’edizione 2019.

“I Presidenti di giuria nominati quest’anno sono Antonio di Spirito, del blog Luciano Pignataro, Francesco Muci, Responsabile per la Puglia della guida Slow Wine, Maurizio Valeriani, di Vino da bere, e Andrea Terraneo, Presidente di Vinarius”.

In serata, a partire dalle 19.30, si svolgerà inoltre un convegno tenuto da Daniel Romano della maison francese Tarlant, tra le eccellenze dello Champagne.

La quattordicesima edizione di Radici del Sud si chiuderà poi nel cortile del Castello di Sannicandro, con le premiazioni dei vini e la cena realizzata da cinque chef che prepareranno un menù a base di specialità tipiche del Sud Italia.

Radici del Sud è organizzato con il patrocinio della Regione Puglia, del Comune di Sannicandro di Bari e in collaborazione con Ardeasal e IPPU Packaging Srl. Partners dell’evento sono: AIS, AEPI, Vinarius, Assoenologi e Slow Wine.

RADICI DEL SUD 2019 – Salone dei vini e degli oli del Sud Italia


Dove: Castello Normanno Svevo di Sannicandro di Bari (BA)


Apertura al pubblico: 10 giugno 2019
 – Orario: dalle 11.00 alle 21.00.

Conferenza sui vitigni autoctoni con la cantina Tarlant alle 19.30


Ingresso al Salone: kit di degustazione €15, che comprende bicchiere, sacca portabicchiere, quaderno di degustazione e l’ingresso alla cena conclusiva a buffet.

Ingresso ridotto a €10 per i soci AIS, FIS, ONAV, FISAR


Parcheggio: disponibile
I minorenni non pagano l’ingresso e non possono effettuare degustazioni

Post correlati