Dopo una lunga pausa a causa delle restrizioni da Covid19 riprende con una nuova formula online il viaggio di “Genius Loci – performing arts between heritage and future”. Ideato e promosso dalla compagnia salentina Astràgali Teatro, sostenuto dal programma “Creative Europe” dell’Unione Europea, il progetto – che idealmente porta avanti il precedente “Legends on circular ruins” – coinvolge anche il Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo dell’Università del Salento, l’International Theatre Institute – UNESCO e altri partner europei da Romania (Teatro di Stato di Costanza), Spagna (Fondazione di Danza ‘Alicia Alonso’ dell’Università ‘Re Juan Carlos’ di Madrid) e Grecia (Comune e Teatro di Zante). Questo viaggio in quattro tappe tra le arti performative europee, partito un anno fa proprio dalla Grecia, riparte martedì 2 a domenica 7 febbraio in collegamento dalla Romania a cura del Teatro di Stato di Costanza. Giovedì 4 febbraio alle 16, inoltre, in diretta su Facebook primo appuntamento del ciclo di incontri “Chi è di scena?”.

Dal 2 al 7 febbraio Genius Loci ospita dunque una serie di appuntamenti coordinati dal Teatro di stato di Costanza. In programma un incontro di apertura sui canti tradizionali con la partecipazione del direttore artistico di Astragali Fabio Tolledi e con alcune attrici della compagnia (martedì 2 alle 17, orario italiano), una performance su zoom dal titolo “Who is My Neighbour?” dedicata al drammaturgo Pedro Calderon De La Barca a cura di studenti rumeni e spagnoli (mercoledì 3 alle 12), la visione del documentario “Dobrogea and Constanţa multicultural tradition” (venerdì 5 alle 17), la Performance “Demon of Love”, creazione collettiva del Teatro di Stato di Costanza, diretto da Diana Mititelu (sabato 6 e domenica 7 alle 18). Info su piattaforme e accesso agli appuntamenti 0832306194 – teatro@astragali.org.

Attraverso l’incontro di comuni pratiche artistiche, ma anche di diverse metodologie e tradizioni culturali, Genius Loci si propone di realizzare creazioni e pratiche artistiche innovative generate dal lavoro congiunto tra artisti europei provenienti da vari paesi e le comunità sulla base dello scambio e della conoscenza reciproca. Il progetto, infatti, è finalizzato a promuovere la cooperazione culturale e il dialogo interculturale mettendo in relazione gli artisti alle comunità, il patrimonio culturale ai luoghi e ai contesti sociali, attraverso l’implementazione di residenze artistiche internazionali in quattro diversi luoghi. Sempre nell’ambito di Genius Loci giovedì 4 febbraio dalle 16, in diretta su Facebook, il primo appuntamento di “Chi è di scena?” vedrà un dialogo tra Centro italiano, guidato da Fabio Tolledi (regista, attore e direttore artistico di Astragali Teatro) e quello russo dell’International Theatre Institute dell’Unesco. Prossimi appuntamenti l’11, 18 e 24 febbraio.

Info 0832306194 – 3892105991
www.astragali.itteatro@astragali.org