Sabato 31 agosto a Ruvo di Puglia con “Adagio en plein air”, performance di danza che al mattino percorrerà le vie del centro, e, dalle 18 nella Pinacoteca d’arte contemporanea, con l’inaugurazione dell’esposizione fotografico – pittorica collettiva “Sintropìa”, il concerto dell’orchestra giovanile “Apulia MusicaInsieme” diretta da Giuseppe Caldarola e lo spettacolo “Fragmenta” di Vincenzo Mastropirro e Mastropirro Ermitage Ensemble con il poeta e paesologo Franco Arminio, prende il via una nuova edizione del “Talos Festival. Le bande, la melodia, la ricerca, la follìa”.

Organizzato dall’Amministrazione comunale, in collaborazione con numerosi partner pubblici e privati e con il sostegno della Regione Puglia, diretto dal trombettista Pino Minafra, fondatore del festival nel 1993, e dal pianista Livio Minafra, il Talos Festival, fino a domenica 8 settembre, proporrà un ricco programma multidisciplinare – con concerti, produzioni originali, performance, atelier di creazione, spettacoli, mostre, incontri, master class – che parte dalla banda, s’inoltra nella sperimentazione musicale e incrocia la danza contemporanea e di comunità, grazie al progetto coreografico di Giulio De Leo della Compagnia Menhir.

Il risultato è una miscela di jazz, improvvisazione creativa e sonorità mediterranee, che incontra i corpi di una comunità di danzatori e cittadini di ogni età, origine e professione, e gli strumenti di tanti ospiti pugliesi, nazionali e internazionali. Un laboratorio sulla creatività sonora e corporea che affonda le sue solide radici nella tradizione della Banda, vero genius loci del territorio, e nella ritualità corporea contemporanea. Musiche, gesti e preziose architetture generano una magica alchimia che ha come scenario gli spazi pubblici, le piazze e gli attrattori culturali di Ruvo di Puglia “città d’arte”.

Programma