Dal 10 al 13 agosto si terrà a Bovino la quarta edizione del festival “Letture d’agosto. Tra letteratura e ragionamento”, curato da Oscar Buonamano e da Lea Durante. L’iniziativa è organizzata dalle sedi bovinesi dei Presidi del libro e dall’Archeoclub d’Italia, con la collaborazione del locale circolo culturale Florestano Rossomandi.

“L’edizione di quest’anno, più lunga e più ricca, comprende dibattiti, presentazioni di libri, cinema e teatro. “L’abbiamo chiamata Paese e città. Chi va, chi torna, chi resta” – dice Lea Durante- ” con una suggestione che richiama Eugenio Montale e Elena Ferrante. L’appartenenza e l’allontamento sono condizioni che distinguono chi nasce nei piccoli paesi, del Sud nel nostro caso”.

Gli incontri sono tutti pensati come gesti di restituzione, condivisione di saperi e sentimenti elaborati fra paese e città. I piccoli paesi interni stanno scomparendo, ma allargando lo sguardo tutto il sud sta scomparendo demograficamente, e perfino le aree costiere rischiano di scomparire, in modo diverso ma non meno grave di quelle montane. Allora sarebbe necessaria una nuova alleanza fra paese e città, uno scambio reciproco di pratiche e visioni”.

Programma 

Post correlati