Torna a Lecce il Salento Rainbow Film Fest, il festival di cinema arcobaleno che quest’anno giunge alla sua quinta edizione. Film, documentari, corti, libri, mostre, performance e laboratori per un ricco cartellone di appuntamenti che da giovedì 28 a sabato 30 marzo animeranno gli spazi del CineLab “Giuseppe Bertolucci”, grazie alla collaborazione con Apulia Film Commission che co-finanzia l’iniziativa, e quelli delle Manifatture Knos, che hanno visto la nascita e l’evoluzione della rassegna negli anni. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con LeA – Liberamente e Apertamente.

Un festival fuori dai circuiti canonici che vuole essere cassa di risonanza della cultura lgbtqi* – lesbiche, gay, bisessuali, transgender, queer, intersessuali – spaziando dal cinema alla musica, dalla danza alla fotografia, dall’illustrazione alla letteratura e al teatro.
It’s a Revolution!, il tema di questa edizione, è un omaggio alle parole pronunciate nel 1969 da Sylvia Rivera, attivista transgender che con questo grido aprì i “Moti di Stonewall”, ovvero le vicende che prendono il nome dallo Stonewall Inn, il locale gay newyorkese tutte le sere assediato dalla polizia, fino alla sera del 28 giugno 1969 quando, per la prima, volta gay, lesbiche, transgender, travestiti e drag queen si ribellarono ai soprusi e alle repressioni. Quella notte nacque il primo Gay Pride e le prime lotte per i diritti LGBT*. Cinquant’anni dopo il Salento Rainbow Film Fest, rende omaggio al coraggio dei protagonisti di quelle proteste per recuperare un senso di ribellione, empatia, passione, unione e lotta per la tutela delle libertà di ognuno.

La rassegna sarà arricchita da diverse connessioni con festival nazionali come la Festa di Cinema del reale, il SeeYouSound e il Lovers Film Festival di Torino.
Tutti gli appuntamenti sono gratuiti, il programma completo è consultabile sul sito