Il prossimo 11 maggio 2018 ore 10,00, presso la sede dell’Ente Parco Nazionale dell’Alta Murgia in via Firenze 11, Gravina di Puglia (BA), si incontrano i Parchi Nazionali del sud Italia e i rappresentanti di ISPRA, l’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, ente pubblico di ricerca italiano per un appuntamento di confronto e programmazione di una fitta agenda di lavoro sull’adattamento climatico e la capacità degli uomini di mettere in campo strumenti e competenze per garantire un corretta gestione del nostro Capitale Natura.

Gli effetti del cambiamento climatico sulla biodiversità sono già visibili: la distribuzione delle specie, i periodi di fioritura e le migrazioni degli uccelli, stanno mutando. La biodiversità avrà una maggiore resilienza e si adatterà meglio al clima che cambia se sapremo garantire un corretto stato di salute dei nostri ecosistemi. Una necessità vitale anche per garantire l’adattamento dell’uomo, poiché la nostra prosperità e il nostro benessere dipendono dai servizi eco-sistemici che la natura ci offre.

Il progetto prevede l’individuazione di progetti pilota in diversi parchi nazionali, ognuno caratterizzato da una peculiare biodiversità e dallo svolgimento di determinate attività antropiche che hanno un significativo impatto (positivo o negativo) su di essa. Dall’incontro emergeranno oltre che un calendario di appuntamenti, la individuazione di compiti e proposte operative per diversificare l’approccio e rendere più ampio lo spettro delle soluzioni da adottare nei più importati LABORATORI della natura d’Italia.

Per maggiori informazioni, visitare il sito

Post correlati