l Castello di Gallipoli ospita la prima mostra italiana dedicata interamente al selfie con uno straordinario omaggio di Michelangelo Pistoletto: la “Venere degli stracci”. L’allestimento proporrà sorprendenti opere site specific come la mirror tower, la stravagante optical room curata e interpretata da Francesco Ferreri aka Chekos’art, “Salento style” con Mariano Light, fino all’exibit dove ogni visitatore diventerà autore di un’opera collettiva partecipandovi e vivendola. Non mancheranno le “sedute d’autore” di Fabio Novembre. La mostra culminerà nell’imponente sala ennagonale in cui saranno esposti per la prima volta i “SelfieAdArte” della giornalista e art influencer Clelia Patella.

Da venerdì 1 giugno a domenica 11 novembre (vernissage giovedì 31 maggio – ore 19 – ingresso su invito) le sale del Castello di Gallipoli, in provincia di Lecce, ospiteranno #Selfati, la prima mostra italiana dedicata interamente al selfie che inaugura la quarta stagione di grandi mostre dell’attrattore culturale gestito dall’Agenzia di Comunicazione Orione di Maglie, con la direzione generale di Luigi Orione Amato e la direzione artistica dell’architetto Raffaela Zizzari. La mostra accoglierà, per la prima volta in Puglia, la Venere degli Stracci, l’opera più celebre di Michelangelo Pistoletto, simbolo dell’Arte Povera e icona della cultura di consumo contemporanea.

Orari
giugno e settembre 10-13 / 15-21
luglio e agosto 10 – 24
ottobre 10-13 / 15-18
novembre 10-13 / 15-17

Biglietto
Intero 7 euro
Ridotto 6 euro (studenti, professori, forze dell’ordine, gruppi di almeno 12 visitatori e convenzioni attive)
Ridotto 5 euro (6-14 anni, oltre 65 anni, scolaresche, diversamente abili e relativi accompagnatori, gruppi superiori a 20 unità, residenti)
Gratuito per minori fino a 5 anni, guide turistiche con patentino e con gruppo, disabili, giornalisti accreditati.
Audioguida castello + mostra 3 euro
La biglietteria chiude mezz’ora prima della chiusura del Castello
Hashtag ufficiale #selfatiagallipoli

Post correlati