Venerdì 20 aprile (ore 21 – ingresso libero) il Fondo Verri di Lecce ospita il concerto di presentazione de “La vita semplice”, esordio discografico da leader del compositore, sassofonista e armonicista cromatico salentino Marco Tuma, prodotto dall’etichetta Dodicilune e distribuito in Italia e all’estero da Ird e nei migliori store digitali. Il polistrumentista sarà affiancato dal pianoforte di Giuseppe Magagnino e dalla voce recitante di Giuseppe Tarantino.

Nel disco la formazione è completata da Redi Hasa (violoncello), Tonino Vntaggiato (contrabbasso), Claudio Tuma (chitarra), e Alessio Borgia (batteria). Il risultato è una musica semplice ma non facile, che alla semplicità dell’esperienza dell’ascolto associa una solida complessità, regalando emozioni profonde e indelebili. Sulla scia del modello e mentore ideale Toots Thielemans, il cui riferimento è piacevolmente presente in tutta l’opera, Tuma rivela una felice originalità stilistica, e costruisce il proprio “Brasil Project” sull’idea di un Brasile immaginario, i cui tòpoi riflettono la ricchezza della cultura carioca, dall’estrema semplicità comunicativa della musica alla complessità armonica che vi è sottesa, innestando in tale crogiuolo la propria sensibilità compositiva e interpretativa, e le doti di improvvisatore.

Il disco contiene sette brani inediti composti da Tuma (Aprile, Waltz for Berri, Stato di Ebbrezza, Little Gigia, In viaggio con Lulù, Neruda mon amour e Splash) e le cover di Eu sei que vou te amar di Antonio Carlo Jobim e Vinícius de Moraes, Samba em preludio di Baden Powell e What are you doing the rest of your life? di Michel Legrand.

L’etichetta salentina Dodicilune è attiva dal 1996. Dispone di un catalogo di oltre 220 produzioni di artisti italiani e stranieri ed è distribuita in Itali a e all’estero da IRD in circa 400 punti vendita tra negozi di dischi e store. I dischi Dodicilune possono essere acquistati anche online, ascoltati e scaricati su una cinquantina tra le maggiori piattaforme del mondo.

Post correlati