Mercoledì 28 marzo, alle ore 19.00, presso il Ristorante Jolie, avrà luogo l’incontro intitolato “Mito e storia nella cultura dei principi dauni di Canosa all’epoca dei condottieri”.

Trattasi della I conversazione di un ciclo d’incontri, a tema storico e archeologico, sulla antica Canosa, denominato “Conversazioni Canosine”, nel quadro di una azione/progetto del Rotary Club Canosa, volta a promuovere l’istituzione del Museo Archeologico Nazionale di Canosa.

L’evento è organizzato dal Rotary Club Canosa, presieduto dal Prof. Dr. Giuseppe Palumbieri, sotto il patrocinio del Comune di Canosa di Puglia, della Fondazione Archeologica Canosina Onlus e della Basilica Concattedrale San Sabino,con la collaborazione dell’Inner Wheel Canosa e del Rotaract Canosa.

Nell’occasione di mercoledì prossimo parteciperanno, in qualità di relatrice, Claude Pouzadoux, Direttrice del Centro Jean Bérard (Napoli–CNRS), già Docente Università Paris-Ouest Nanterre la Defense, la Dott.ssa Marisa Corrente, Ispettrice della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della Città Metropolitana di Bari, e la Prof.ssa Raffaella Cassano, Docente dell’Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari, Dipartimento Studi Umanistici, mentre introdurrà e coordinerà l’incontro il Prof. Giuseppe Palumbieri, Presidente del Rotary Club Canosa.

La conversazione verterà su una indagine della storia e cultura della aristocrazia canosina d’epoca daunia e dei contatti con la cultura ellenica, attraverso l’analisi e l’interpretazione delle immagini di miti, eventi storici o leggendari, raffigurati sui vasi monumentali del Pittore di Dario e del Pittore degli Inferi, databili verso la fine del IV sec. a.C., rinvenuti negli Ipogei omonimi di Canosa, massime espressioni artistiche della ceramica e della pittura vascolare della Magna Grecia, esposti al Museo Archeologico Nazionale di Napoli.