Riscoprire Dante Alighieri e la Divina Commedia attraverso la spettacolare caduta di Lucifero, la danza nella sfera di Brunetto Latini, il volo acrobatico di Ulisse e l’ascensione illuminante di Beatrice per tornare “a riveder le stelle”, ma non solo. Anche per contribuire alla destagionalizzazione del flusso turistico e per consolidare un innato valore artistico. Hell in the Cave – versi danzanti nell’aere fosco, l’Inferno di Dante rappresentato nello splendido scenario delle grotte di Castellana (Ba), torna dopo la pausa dei mesi di gennaio e di febbraio e in attesa del completamento del calendario riservato alle scuole. E lo fa riproponendo, per la sesta stagione di fila (l’esordio assoluto avvenne nel marzo 2011), il più grande spettacolo aereo sotterraneo del mondo.

Le porte dell’Inferno dantesco rivisitato per l’imponente ambiente scenico della Grave delle grotte di Castellana riaprono sabato 12 marzo 2016 alle ore 21. E’ un’offerta stanziale, quella di Hell in the Cave, in calendario per tutto il 2016 con almeno 30 repliche, una programmazione dettata dall’interesse per il progetto iniziale e avvalorata dall’entusiasta risposta del pubblico.

http://www.hellinthecave.com

Post correlati